‘ 1800-1900’

La belle epoque

Gli ultimi venti anni dell’Ottocento furono relativamente per l’Europa anni di pace e di relativo benessere, condizioni che continuarono negli anni successivi, fino al 1914. In molti paesi europei e negli Stati Uniti l’agricoltura iniziava a fare largo uso di macchine e di fertilizzanti prodotti dall’industria chimica. Il progresso dei trasporti permise la commercializzazione su scala internazionale dei prodotti industriali e agricoli. Questo periodo fu chiamato belle èpoque (francese=”epoca bella”). La società borghese del tempo era convinta di vivere...

Lo sviluppo demografico nell’800

Insieme alla rivoluzione industriale e alla crisi definitiva del sistema sociale e politico dell’Antico regime, l’altro fenomeno epocale dell’Ottocento europeo fu la grande trasformazione demografica. Il notevole aumento demografico che interessò l’intero continente, la cui popolazione nell’arco di un secolo aumentò più del doppio. Almeno due fenomeni permisero di rendere meno pesante l’impatto demografico sull’andamento delle risorse: l’emigrazione, dalle campagne alle città e dall’Europa verso i continenti extraeuropei, e l’...

La colonizzazione del Congo

Il 12, 13 e 14 settembre 1876 il re del Belgio Leopoldo II, fautore di un’espansione coloniale per il proprio paese, allora in pieno sviluppo economico, riunì a Bruxelles una conferenza geografica internazionale; questa creò un’Associazione internazionale africana, con lo scopo di favorire l’esplorazione dell’Africa e di lottare contro lo schiavismo. Le mire di Leopoldo si rivolsero subito verso il Congo, per la presumibile ricchezza del territorio e per la sua importanza quale via d’accesso all’interno del continente africano. Dietro suo suggerimento l...

L’Italia dal 1861 al 1914

Nei primi quindici anni successivi all’unità , dal 1861 al 1876, l’Italia fu guidata da un raggruppamento politico, la cosiddetta Destra storica, che era espressione dell’aristocrazia e della borghesia liberale moderata del Centro-Nord del paese. Furono questi uomini (a cominciare da Bettino Ricasoli, capo del governo dopo l’improvvisa morte di Cavour, 6 giugno 1861) ad affrontare l’insieme di problemi che la vita del nuovo stato italiano presentava. Il primo di tali problemi era il compimento dell’unità , cui mancavano ancora il Veneto, dominio austria...

L’Europa Orientale nell’800

Uno degli eventi più importanti nella storia della Russia moderna fu l’abolizione della servitù nel 1861, mediante un decreto dello zar Alessandro II. Egli aveva deciso di promuovere l’emancipazione dei servi, senza rovinare i piccoli proprietari e senza sconvolgere le basi economiche del paese.
Nel 1861 lo zar aveva aderito alle richieste della Società agricola polacca, organo politico della nobiltà liberale. Nel 1863 scoppiò una rivolta nazionalista e il governo russo reagì ricorrendo all’appoggio dei contadini, ai quali premeva molto di più migliorare le ...

L’Imperialismo e i grandi Imperi coloniali

Nella fase storica che stiamo considerando giunse a maturazione un fenomeno secolare, che aveva avuto il suo inizio subito dopo le scoperte geografiche, nel XVI secolo: la conquista coloniale del mondo. Tale fenomeno è chiamato usualmente imperialismo. Rispetto al colonialismo, l’imperialismo presentò alcuni caratteri nuovi: in primo luogo, si trattò di una conquista militare e politica che ebbe come protagonisti gli stati, mentre il colonialismo tradizionale era affidato all’iniziativa di compagnie commerciali o di privati.
Da un lato vi erano le cosiddette colonie di ...

L’unificazione Tedesca

Il processo di unificazione tedesco fu lungo, intessuto di guerre e di patteggiamenti dipomatici. Le basi economiche sulle quali andava costituendosi il nuovo Stato unitario tedesco erano solide per cui, ancora prima di nascere, la nuova Germania si presentava come una grande potenza. L’unificazione politica fu portata avanti dal re Guglielmo I di Prussia e dal suo primo ministro Otto von Bismark. Guglielmo era salito al trono di Prussia nel 1861. Pur essendo il nuvo re un convinto conservatore, l’ascesa al trono di Guglielmo I (1861-88) fu salutata da liberali e da nazionalisti...

La seconda rivoluzione industriale

Negli ultimi tre decenni dell’Ottocento si verificano delle innovazioni econimiche, che gli storici chiamano seconda rivoluzione industriale. Il processo di affermazione della società industriale conobbe, a partire dagli anni settanta dell’Ottocento, non solo un’accelerazione poderosa, ma anche una trasformazione qualitativa. L’ultimo trentennio dell’Ottocento fu una fase di grande innovazione tecnologica. La meccanica vide un incessante perfezionamento dei macchinari. Dal canto suo, il settore siderurgico conobbe la rivoluzione dell’acciaio, una lega d...

Hawaii, Cina e Giappone nell’ottocento

Scoperte nel 1778 dal capitano Cook, che le chiamò isole Sandwich in onore del lord dell’ammiragliato, le isole Hawaii avevano avuto fino ad allora un regime feudale. Il periodo che seguì la loro scoperta fu caratterizzato dall’unificazione politica, sotto il regno di Kamehameha I (1782-1819), e dall’affievolimento delle credenze animistiche. Nel 1820 si installò nelle isole la prima compagnia di missionari (presbiteriani americani).
In seguito i governi francese e inglese cercarono di inserirsi nella vita politica ed economica delle isole, stabilendovi agenti com...

Gli Stati Uniti nell’800

All’inizio gli Stati Uniti furono costituiti da soli tredici Stati. In seguito furono acquistati anche altri territori, come la Lousiana dalla Francia (1803) e la Florida (1814). Invece per le altre regioni la conquista non fu pacifica: nel 1845 l’annessione del Texas provocò una guerra contro il Messico che, sconfitto nel 1848, dovette cedere anche la California, il Nevada, l’Arizona, il Colorado, l’Utah e il New Mexico. Così, in pocchi decenni, gli Stati Uniti si estesero fino a raggiungere le coste del Pacifico.
La conquista del West si alimenta con una cr...