‘ cinesi’

Cinesi: la medicina cinese

Il fondatore della medicina cinese è Shen Nong. Vissuto all’incirca nel 3000 a.C., quest’imperatore iniziò la coltivazione dei cinque cereali (frumento, grano, miglio giallo, riso, fagioli neri), sperimentò per primo le piante che mantengono la salute e che curano le malattie, pose le basi della diagnosi e della terapia medica.

Il più antico trattato di medicina risale al 2650 a.C. ed è intitolato Nei Jing; quest’opera, che fu scritta dall’imperatore Huangdi, ordina tutte le conoscenze del tempo ed illustra la filosofia di base della tradizione cinese.

Cinesi: la musica cinese

La tradizione fissa gli inizi della storia della musicale cinese alla data precisa del 2697 a.C., ma le prime testimonianze archeologiche di interesse musicale risalgono a non prima del secondo millennio a.C.

Si tratta di reperti attinenti alla dinastia Shang (1766-1122 a.C.): consistono in frammenti di osso incisi, sui quali sono riportati responsori oracolari, la cui espressione ideografica contiene segni interpretabili come raffigurazioni di tamburi o di altri strumenti musicali.

Le scritture superstiti della successiva dinastia Chou (1122-221 a.C.) contengono, invece, rife...

Cinesi: le arti marziali

Il massimo sviluppo del Wu Shu Kung Fu in Cina è avvenuto sicuramente nei periodi detti della Primavera e dell’Autunno e/o degli Stati Combattenti (771 – 221 A.C.), successivamente lo studio e la pratica si diversificarono molto dando alle pratiche marziali una valenza sociale di più ampio raggio e vista molto spesso in un contesto di educazione e preparazione all’interno del sistema scolastico; nascono gli Stili, le Competizioni, le Danze Marziali. La pratica del Wu Shu Kung Fu si espande negli strati popolari, nascono e si sviluppano numerose scuole con un grande svilu...

Cinesi: le religioni

Confucianesimo
Il Confucianesimo è la dottrina di Confucio e dei suoi seguaci che ha dominato per oltre duemila anni la vita etica, politica e religiosa della Cina, in quanto prescriveva i riti di stato della casa imperiale, come pure il culto degli antenati della famiglia e forniva sia il codice pubblico di comportamento (che i regnanti della Cina e i loro funzionari dovevano rispettare), sia il codice privato della vita familiare.

L’insegnamento di Confucio fu preservato dai suoi discepoli (alcuni dei quali, peraltro, raggiunsero posti di rilievo nell&...

Cinesi: i monumenti

La Grande Muraglia (Changcheng)
La Wanli changcheng, da noi nota come la Grande Muraglia. La traduzione del nome cinese è “il lungo muro di 10.000 li”. Il li è una misura di lunghezza cinese equivalente a 500 m. In realtà la somma dei tratti di muraglia è più lunga, arrivando a 5760 km.
Il tratto generalmente visitato dai turisti è quello del Passo di Badaling, restaurato in tempi relativamente recenti, a cui si accede su strada asfaltata o con ferrovia. Fu costruita sotto Qin Shihuangdi (l’unificatore della Cina) a partire dal 2?? a.C., ...

Cinesi: lo zodiaco – oroscopo cinese

Lo zodiaco cinese ha origini antichissime, ed era praticato ben prima della nascita della civiltà egizia, grazie ad astrologi cinesi che predicevano il futuro con abilità e saggezza. immagine rappresentante un dragone cinese, tratta da www.astrocartomanti.itOgnuno dei 12 Anni dello Zodiaco Cinese cade sotto un segno che corrisponde ad un “Animale” diverso. Si crede che il segno sotto cui cade la propria data di nascita, determini le circostanze della tua vita, e anche il tipo di persona che sei. La leggenda narra che Buddha chiamò al suo cospetto tutti gli animali del suo reg...

Cinesi: l’opera cinese

Il nome dell’opera di Pechino in cinese e’ Jing ju. Jing significa Beijing cioe’ Pechino, Ju significa dramma. Ma l’opera di Pechino non puo’ essere solo intesa come opera originaria di Beijing. E dunque che cos’e’ in realta’? Gli abitanti di Pechino che amano la loro opera parlano di andare a “sentire” un’opera piuttosto che di andarla a “vedere”. Al contrario, coloro che non hanno ancora acquisito un po’ di familiarita’ con essa possono trovarsi leggermente in difficolta’ all’inizio. Ma u...

Cinesi: la scrittura cinese

Il Cinese fa parte del gruppo linguistico Sino-tibetano, assieme alle lingue tibeto-birmane, Mao-Yao, Kam-Thai.

Parlata da almeno un quarto della popolazione mondiale, questa lingua ha numerose varianti dialettali – circa 750, di cui 8 sono le principali – e nella Repubblica Popolare Cinese è rappresentata ufficialmente dal Cinese Mandarino (Putonghua = lingua comune).

Evitando di entrare nel merito delle distinzioni tra i diversi dialetti, qui ci preme soprattutto sottolineare che, malgrado le sostanziali differenziazioni di pronuncia nella lingua parlata, tutti ...

Cina: la ceramica cinese

La produzione di manufatti ceramici presuppone stanziamenti umani relativamente stabili, disponibilita’ immediata di materie prime e un’organizzazione del lavoro che, grazie alla creazione del necessario surplus alimentare, consenta di distogliere parte dei membri di una comunita’ da attivita’ esclusivamente mirate al procacciamento di cibo per impiegarla nella produzione artigianale di vasellame d’uso domestico e funerario.

Queste condizioni si verificarono in Cina presso le diverse culture neolitiche che fiorirono fra l’8000 e il 2000 a.C. ca. ne...

Cinesi: la pittura cinese

In Cina, sin dal suo nascere, si è sottolineato l’aspetto didattico della pittura, vista come strumento capace di educare e sviluppare quei valori che regolano i rapporti umani. Nulla quanto la pittura riflette la storia dell’anima cinese, perché il pittore in Cina non era solo un artista di professione ma un filosofo, un saggio. Per questo i Cinesi consideravano la pittura “la perfezione del sapere”, l’espressione del livello culturale e dell’integrità morale di un pittore. Per Shi Tao (1642-1718) “la pittura obbedisce all’inchiostro, l...