Diario della Rivoluzione Francese: 1797

7 Gennaio 1797 *** 18 Nevoso Anno V

LA GUERRA:
– Discesa in Italia di una nuova armata di soccorso austriaca, comandata dal Generale Alvinczy, che tenta una manovra di aggiramento ad ovest, delle truppe francesi.



14 Gennaio 1797 *** 25 Nevoso Anno V

LA GUERRA:
– Il Generale Bonaparte sconfigge gli Austriaci del Generale Alcinczy a Rivoli.



15 Gennaio 1797 *** 26 Nevoso Anno V

Prima riunione a Parigi della setta dei Theofilantropi.
THÉANTHROPHILES-THÉOPHILANTHROPES.
E’ un movimento religioso, erede dei precedenti culti della Ragione e dell’Essere Supremo, nato e sviluppato per contrapporsi al culto cristiano. Gli appartenenti credono in dio e nell’immortalita’ dell’anima, ma non nel peccato originale.
Sostenuto dal Direttorio e da eminenti esponenti politici, il movimento ha un rapidissimo sviluppo e gli vengono concesse, solo a Parigi, ben 15 chiese, tra le quali Notre Dame, per l’esercizio del culto.
E’ un credo di natura molto austera, praticato mediante letture edificanti e di carattere morale, canti corali, servizi funebri civili e sermoni educativi.
Il movimento si sviluppa rapidamente anche in provincia, nei principali centri cittadini, grazie anche al sostegno di molti giornali sovvenzionati dal Governo.
La presenza di molti esponenti giacobini gettera’ un’ombra di sospetto sul movimento, sopratutto dopo il tentato colpo di stato del Maggio 1798. Entrato in crisi, dopo tale data, verra’ definitivamente abolito da Napoleone il 4/10/1801.



24 Gennaio 1797 *** 5 Piovoso Anno V

IL DIRETTORIO:
– Nomina di Hoche alla testa dell’armata di Sambre-et-Meuse.



28 Gennaio 1797 *** 9 Piovoso Anno V

LA GUERRA:
– Joubert, agli ordini del Generale Bonaparte, conquista Trento.



30 Gennaio 1797 *** 11 Piovoso Anno V

PARIGI:
– Arresto di alcuni sediziosi monarchici: Brottier, Duverne e La Villeheurnois.



2 Febbraio 1797 *** 14 Piovoso Anno V

LA GUERRA:
– Resa di Mantova e delle ultime truppe austriache in Italia.



4 Febbraio 1797 *** 16 Piovoso Anno V

IL DIRETTORIO:
– Soppressione definitiva degli assegnati intesi come moneta corrente.



9 Febbraio 1797 *** 21 Piovoso Anno V

LA GUERRA:
– Il Generale Bonaparte fa occupare Ancona per costringere il papa ad un negoziato sulla cessione di determinati territori dello Stato Pontificio.



12 Febbraio 1797 *** 24 Piovoso Anno V

LA GUERRA:
– Iniziano i negoziati con lo Stato Pontificio.



19 Febbraio 1797 *** 1 Ventoso Anno V

LA GUERRA:
– Il Generale Bonaparte ed il papa firmano la Pace di Tolentino. Lo Stato Pontificio cede il Comtat Venaissin (Avignone), alla Francia e le Legazioni pontificie del nord, alla Repubblica Cispadana.



25 Febbraio 1797 *** 7 Ventoso Anno V

IL DIRETTORIO:
– Radiazione di 120.000 persone, risultanti emigrate, dalle liste elettorali.



1 Marzo 1797 *** 11 Ventoso Anno V

Confessione di Duverne De Presle sulle attivita’ e sulla struttura dell’Istituto Filantropico, organizzazione monarchica creata nell’Ottobre 1796, e sui gruppi di deputati monarchici detti CLICHYENS.
L’Istituto Filantropico era una organizzazione segreta che si proponeva la restaurazione della monarchia. Creato dall’abate Broyer e strutturato secondo i principi di una loggia massonica, con molte ramificazioni in provincia, di filantropico aveva molto poco.

Erano detti Clichyens perche’ soliti a radunarsi in un loro Club sito in Rue de Clichy.



2 Marzo 1797 *** 12 Ventoso Anno V

IL DIRETTORIO:
– Disposizione che autorizza la cattura delle navi battenti bandiera statunitense. E’ una ritorsione contro il trattato anglo-americano del 20/2/1796; questo malgrado la presenza di una regolare ambasciata americana a Parigi.



5 Marzo 1797 *** 15 Ventoso Anno V

IL DIRETTORIO:
– Sorteggio di un terzo dei deputati destinati ad uscire dal Consiglio dei Cinquecento e dal Consiglio degli Anziani, secondo quanto previsto dalla Costituzione dell’Anno III.



7 Marzo 1797 *** 17 Ventoso Anno V

VIENNA:
– Marie Thérèse (Madame Royal), figlia di Luigi XVI, liberata dalla prigionia del Tempio il 18/12/1795, si e’ sposata con il Duca di Angoulême.



9 Marzo 1797 *** 19 Ventoso Anno V

LA GUERRA:
– Il Generale Bonaparte inizia l’offensiva contro gli austriaci dell’Arciduca Carlo, puntando verso il confine dell’Austria.



12 Marzo 1797 *** 22 Ventoso Anno V

LA GUERRA:
– L’esercito di Bonaparte attraversa il Piave.



16 Marzo 1797 *** 26 Ventoso Anno V

LA GUERRA:
– Le truppe del Generale Bonaparte attraversano il Tagliamento.



18 Marzo 1797 *** 28 Ventoso Anno V

LA GUERRA:
– Gli inglesi abbandonano l’Isola d’Elba, occupata il 9/7/1796.



20 Marzo 1797 *** 30 Ventoso Anno V

IL DIRETTORIO:
– Emanata una legge che impone agli elettori, come requisito preliminare al voto, un impegno di fedelta’ al regime repubblicano.



21 Marzo 1797 *** 1 Germinale Anno V

LA GUERRA:
– Le forze del Generale Bonaparte prendono Gradisca ed il colle del Tarvisio.



22 Marzo 1797 *** 2 Germinale Anno V

LA GUERRA:
– L’armata del generale Bonaparte conquista Bolzano.



23 Marzo 1797 *** 3 Germinale Anno V

LA GUERRA:
– I due luogotenenti di Bonaparte, Bernadotte e Joubert, conquistano rispettivamente Trieste e Bressanone.



27 Marzo 1797 *** 7 Germinale Anno V

LA GUERRA:
– Il luogotenente di Bonaparte, Massena, conquista Villach.

MODENA:
– Una Assemblea Costituente promulga la Costituzione della Repubblica Cispadana.



28 Marzo 1797 *** 8 Germinale Anno V

LA GUERRA:
– Le truppe del Generale Bonaparte conquistano Klagenfurt. L’armata francese inizia la sua marcia su Vienna.



7 Aprile 1797 *** 18 Germinale Anno V

LA GUERRA:
– Gli austriaci, ormai minacciati sul territorio nazionale, firmano un armistizio con il Generale Bonaparte.



13 Aprile 1797 *** 24 Germinale Anno V

LEOBEN:
– Inizio delle negoziazioni tra Bonaparte ed i rappresentanti dell’Austria sulle condizioni per la cessazione delle ostilita’.



17 Aprile 1797 *** 28 Germinale Anno V

LA GUERRA:
– Inizio di una nuova campagna dell’armata di Sabre-et-Meuse. Il Generale Championnet batte gli austriaci ad Altenkirken.

VERONA:
– Scoppiano in citta’ violenti moti anti-francesi. Gli insorti assediano la guarnigione francese e massacrano i militari ricoverati nell’ospedale.



18 Aprile 1797 *** 29 Germinale Anno V

LEOBEN:
– Firma dei preliminari di pace. Bonaparte e l’Austria si spartiscono segretamente una parte dell’Europa e mirano a smantellare la Repubblica Veneta.

IL DIRETTORIO:
– Alle elezioni parziali del Consiglio dei Cinquecento e del Consiglio degli Anziani, 205 dei 216 deputati uscenti non vengono rieletti ma si ritrovano rimpiazzati da un consistente numero di monarchici, emersi dalla tornata elettorale.



27 Aprile 1797 *** 8 Floreale Anno V

VERONA:
– Le truppe del Direttorio massacrano gli insorti.



30 Aprile 1797 *** 11 Floreale Anno V

IL DIRETTORIO:
– Ratifica dei preliminari di pace di Leoben.



2 Maggio 1797 *** 13 Floreale Anno V

LA GUERRA:
– Il Generale Bonaparte dichiara guerra alla Repubblica Veneta.



12 Maggio 1797 *** 23 Floreale Anno V

VENEZIA:
– I partigiani veneti, favorevoli alla Rivoluzione, rovesciano il patriziato.



16 Maggio 1797 *** 27 Floreale Anno V

VENEZIA:
– Inizio di negoziati tra il Generale Bonaparte ed il Doge.



20 Maggio 1797 *** 1 Pratile Anno V

I CONSIGLI:
– Inizio delle sedute dei Consigli. Pichegru viene nominato presidente del Consiglio dei Cinquecento e Barbé-Marbois presidente del Consiglio degli Anziani.
– Il sorteggio, previsto dalla Costituzione, elimina dal Direttorio Letourneur.



22 Maggio 1797 *** 3 Pratile Anno V

GENOVA:
– Fallisce l’insurrezione di un gruppo di sostenitori favorevoli alla Rivoluzione.



26 Maggio 1797 ***7 Pratile Anno V

I CONSIGLI:
– Elezione di Barth&eacutelemy, un monarchico, come nuovo Direttore al posto di Letourneur.

VENDOME:
– L’Alta Corte di Giustizia condanna a morte Babeuf e Darthé.



27 Maggio 1797 *** 8 Pratile Anno V

VENDOME:
– Esecuzione di Babeuf e di Darthé.

ROMA:
– Un tale Settimio, cameriere personale di Pio VI, e’ stato arrestato e condannato a morte in poche ore.
Cosa abbia combinato il detto Settimio nessuno lo ha mai saputo con precisione. Il clero sa lavare molto bene i panni sporchi in famiglia.



29 Maggio 1797 *** 10 Pratile Anno V

LA GUERRA:
– Ultimatum di Bonaparte al Doge di Genova.



4 Giugno 1797 *** 16 Pratile Anno V

Riunione del “Circolo Costituzionale”, detto anche “Club del Salmo”, che raggruppa i deputati repubblicani moderati, non terroristi, tra i quali Daunou, Garat, Réal, Sieyès, Talleyrand, Tallien, ecc.
Non era precisamente un Club come allora veniva inteso questo termine. Era un circolo politico/letterario con la fattiva partecipazione, fra altri, di Madame De Staël e di Benjamin Constant.



10 Giugno 1797 *** 22 Pratile Anno V

LA GUERRA:
– Le truppe austriache occupano la Dalmazia veneta, secondo gli accordi segreti con Bonaparte, sottoscritti a Leoben.



14 Giugno 1797 *** 26 Pratile Anno V

GENOVA:
– Viene installato un nuovo governo istituito da Bonaparte che da origine alla Repubblica Ligure.



24 Giugno 1797 *** 6 Messidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Contatti segreti tra Barras ed il Generale Hoche, nei quali il Direttore chiede l’appoggio del generale, nella eventualita’ di un colpo di stato, contro la maggioranza monarchica che controlla i Consigli dopo le elezioni del 18 Aprile.



27 Giugno 1797 *** 9 Messidoro Anno V

I CONSIGLI:
– Abolizione della legge del 25/10/1795 contro i preti refrattari e gli emigrati.
La maggioranza monarchica in seno ai Consigli si fa sentire.



28 Giugno 1797 *** 10 Messidoro Anno V

LA GUERRA:
– Sbarco delle truppe francesi a Corfu’ ed in altre isole dello Ionio, secondo quanto segretamente previsto a Leoben.



1 Luglio 1797 *** 13 Messidoro Anno V

PARIGI:
– Si sta preparando un colpo di stato per eliminare la maggioranza monarchica in seno ai Consigli. Il Generale Hoche, con la scusa di una manovra tattica, porta verso Parigi 15.000 uomini dislocati in Renania.



3 Luglio 1797 *** 15 Messidoro Anno V

PARIGI:
– Talleyrand consegna una memoria all’Istituto Nazionale, nella quale propone e caldeggia una spedizione in Egitto.



9 Luglio 1797 *** 21 Messidoro Anno V

MILANO:
– Fondazione della Repubblica Cisalpina mediante la fusione della Lombardia con la Repubblica Cispadana.



16 Luglio 1797 *** 28 Messidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Conflitto tra i Direttori in carica: Barthélemy e Carnot si schierano a favore dei monarchici mentre Barras, La Revellière-Lépeaux e Reubell sostengono ad oltranza la Repubblica.

Il Consiglio dei Ministri risulta ora cosi’ composto:
. Merlin al Ministero della Giustizia
. Ramel al Ministero delle Finanze
. Lenoir-Laroche al Ministero della Polizia Generale
. Pléville Le Pelley al Ministero della Marina
. Neufchâteau al Ministero degli Interni
. Talleyrand al Ministero delle Relazioni Esterne
. Hoche al Ministero della Guerra.



17 Luglio 1797 *** 29 Messidoro Anno V

Le truppe della Renania, spostate da Hoche, sono dislocate intorno a Parigi, in un raggio di 12 miglia, molto meno dei 60 Km. previsti dalla Costituzione.
La maggioranza monarchica dei Consigli si sente minacciata, teme il peggio, ed entra in agitazione.



20 Luglio 1797 *** 2 Termidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Barras fornisce a Carnot le prove di una relazione segreta tra Pichegru, presidente del Consiglio dei 500, e Luigi XVIII. Carnot ne prende atto e si allinea con i Direttori repubblicani favorevoli ad un colpo di stato anti monarchico.

PIEMONTE:
In alcuni paesi del Piemonte scoppiano dei moti insurrezionali di breve durata che cesseranno il 26 Luglio.
Nonostante la prossimita’ dei francesi e l’impegno di alcuni politicanti, i moti non avevano connotazione politica ma erano causati dalla carestia dovuta al cattivo raccolto, alla cattiva amministrazione ed alle tasse imposte dal governo per pagare i debiti di guerra. I contadini ottenuta una riduzione del prezzo del grano e dopo qualche saccheggio di piccole riserve di cereali si disperdono.
In questa occasione verra’ proclamata la REPUBBLICA ASTIGIANA che vivra’ solo tre giorni.
La reazione non si fara’ attendere: oltre ai cittadini giustiziati sommariamente all’arrivo dell’esercito sardo, verranno successivamente fucilati altri 99 insorti.
Due anni dopo, instaurato il governo repubblicano, alcune vedove chiederanno una pensione, senza ottenere nulla.



22 Luglio 1797 *** 4 Termidoro Anno V

CONSIGLIO DEI MINISTRI:
– Hoche lascia il Ministero della Guerra ed e’ rimpiazzato da Scherer.
Hoche ha avuto un ripensamento in merito all’imminente colpo di Stato, dovuto anche alle sue pessime condizioni di salute.



25 Luglio 1797 *** 7 Termidoro Anno V

I CONSIGLI:
– Viene votata una legge che interdisce tutte le associazioni che si occupano di politica e consente alle Municipalita’ di procedere alla chiusura dei Clubs e dei Circoli Costituzionali.



26 Luglio 1797 *** 8 Termidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Lenoir-Laroche, del Ministero della Polizia Generale, viene sostituito con Sotin.



27 Luglio 1797 *** 9 Termidoro Anno V

Il Generale Bonaparte, favorevole al colpo di stato, manda a Parigi, con una scusa, il luogotenente Augereau, con l’incarico di sostituire il Generale Hoche, ormai morente, nella esecuzione del colpo di stato.



8 Agosto 1797 *** 21 Termidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Augereau viene nominato comandante della 17a Divisione Militare, dislocata a Parigi.



15 Agosto 1797 *** 28 Termidoro Anno V

Si apre, a Notre-Dame, il primo Concilio Nazionale della Chiesa Costituzionale.(970115)



16 Agosto 1797 *** 29 Termidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Una lettera del Generale Bonaparte sollecita un intervento in Egitto, invece del progettato sbarco in Inghilterra.



24 Agosto 1797 *** 7 Fruttidoro Anno V

I CONSIGLI:
– Sotto la pressione dei monarchici, viene votata l’abrogazione delle leggi sulla deportazione e sulla reclusione dei preti refrattari.



4 Settembre 1797 *** 18 Fruttidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Colpo di stato attuato dai Direttori repubblicani, con il supporto militare di Augereau. Viene ordinato, sotto la minaccia delle armi, l’arresto di Barthélemy, di Pichegru e dei principali deputati monarchici.
Carnot e’ sospeso dalle sue funzioni di Direttore.



5 Settembre 1797 *** 19 Fruttidoro Anno V

I CONSIGLI:
– Spaventati dalla piega degli eventi, i deputati votano, senza discutere, alcune leggi dettate dal Direttorio:
. Annullamento delle elezioni di circa 200 deputati monarchici, in 53 Dipartimenti
. Deportazione di 65 dirigenti e giornalisti monarchici
. Ripristino della legge del 25/10/1795 contro i preti refrattari e gli emigrati, abrogata il 27/6/1797.



8 Settembre 1797 *** 22 Fruttidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Vengono eletti come Direttori Merlin De Douai e Neufchâteau in sostituzione di Barthélemy e di Carnot.



9 Settembre 1797 *** 23 Fruttidoro Anno V

IL DIRETTORIO:
– Definizione del nuovo Culto Decadario e normative per la sua applicazione.
Il processo di decristianizzazione e’ ormai molto esteso, almeno nelle grandi citta’. Eliminata la domenica, il giorno festivo e’ il decadi, nel corso del quale il cittadino e’ tenuto (non obbligato) a partecipare, nelle ex chiese, alle seguenti cerimonie:
– Lettura degli atti ufficiali della Repubblica, a cura dei commissari del Direttorio
– Discorsi evocativi dei progressi del Paese e della Rivoluzione
– Spettacoli e giochi vari
– Celebrazione di matrimoni civili (non possibili nei giorni lavorativi).



14 Settembre 1797 *** 28 Fruttidoro Anno V

CONSIGLIO DEI MINISTRI:
– Designazione di Letourneur al Ministero degli Interni in sostituzione di Neufchâteau, nominato Direttore.



19 Settembre 1797 *** 3 Complementare Anno V

Il Generale Hoche muore di tubercolosi nel suo quartiere generale di Wetzlar.



23 Settembre 1797 *** 2 Vendemmiaio Anno VI

Augereau viene nominato comandante in capo della nuova Armata d’Alemagna, costituita mediante la fusione di due pre-esistenti armate.



24 Settembre 1797 *** 3 Vendemmiaio Anno VI

IL DIRETTORIO:
– Lambrechts viene designato al Ministero della Giustizia in sostituzione di Merlin De Douai.



29 Settembre 1797 *** 8 Vendemmiaio Anno VI

IL DIRETTORIO:
– Istruzioni categoriche al Generale Bonaparte per la conduzione dei negoziati con l’Austria. Ordine di pretendere il massimo per quanto riguarda i territori tedeschi ed italiani; con chiara minaccia di marciare su Vienna in caso di rifiuto.



30 Settembre 1797 *** 9 Vendemmiaio Anno VI

Bancarotta finanziaria dello stato francese. La cosidetta “Liquidazione Ramel” e’ costretta ad annullare i due terzi del debito statale. Il terzo rimanente viene consolidato parte in rendite perpetue al 5% e parte in rendite vitalizie al 10%.

IL DIRETTORIO:
– Gli appaltatori di imposte (fermiers), largamente corrotti, versano allo stato solo le briciole di cio’ che incassano. Il Direttorio ha pertanto deciso di istituire alcune nuove tasse:
. Diritto di timbro sui fogli di giornale, di 5 centesimi per pagina
. 10% di contributo sui posti a sedere in diligenza
. Droit de passe: pedaggio per il transito sulle strade nazionali piu’ frequentate, riscosso mediante 1.200 barriere affidate a militari in pensione
. ripristino dei dazi attraverso le 19 barriere della cinta daziaria di Parigi.

RAMEL DE NOGARET era diventato Ministro delle Finanze il 25 Piovoso Anno IV. In questi anni ha cercato, invano di mettere ordine nel marasma finanziario dello stato, perorando la necessita’ di un catasto terriero e di un maggiore rigore nella applicazione delle imposte. Una voce nel deserto.

Durante la Rivoluzione l’inflazione e’ stata travolgente; un esempio banale: una pinta di vino costava
. nel 1789 = 5 soldi
. nel 1794 = 50 soldi
. nel 1797 = 30 franchi.



10 Ottobre 1797 *** 19 Vendemmiaio Anno VI

LA GUERRA:
– Il Generale Bonaparte strappa la Valtellina al Cantone dei Grigioni e l’annette alla Repubblica Cisalpina.



17 Ottobre 1797 *** 26 Vendemmiaio Anno VI

LA GUERRA:
– Firma della Pace di Campoformio tra il Generale Bonaparte e l’Austria. Gli accordi principali sono:
. l’Austria ottiene Venezia ed i possedimenti veneti sino all’Adige
. La Francia ottiene le Isole dello Ionio, il Belgio e la riva sinistra del Reno sino a Colonia.
Le Isole dello Ionio, allora possedimento veneto, dovevano costituire una testa di ponte per la futura conquista dell’Egitto e del Vicino Oriente.
A Parigi, i fratelli di Napoleone, Giuseppe e Luciano, nonche’ la moglie Josephine, hanno dato grande risalto a questo successo utilizzando giornali proprii o direttamente controllati. Lo scopo era di focalizzare l’attenzione del pubblico sui successi del Bonaparte e sul bottino di guerra, al fine di preparare il terreno alle future scalate al potere del Generale e della famiglia.

La Repubblica di Venezia non esiste piu’. I veneti si consolano con qualche satira:

Beretta senza testa,
Albero senza vesta,
Liberta’ che non resta,
Quattro minchioni che fan festa.



26 Ottobre 1797 *** 5 Brumaio Anno VI

IL DIRETTORIO:
– Ratifica ufficiale del Trattato di Campoformio.



16 Novembre 1797 *** 26 Brumaio Anno VI

Muore Federico Guglielmo II, re di Prussia; gli succede Federico Guglielmo III.



24 Novembre 1797 *** 4 Glaciale Anno VI

IL DIRETTORIO:
Creazione della nuova Cassa di Sconto Commerciale, destinata a diventare in futuro la Banca di Francia.



28 Novembre 1797 *** 8 Glaciale Anno VI

RASTAD:
– Riunione/Congresso dei principi tedeschi per discutere le condizioni di pace con la Francia. Il Generale Bonaparte vi partecipa come plenipotenziario della Repubblica Francese.



9 Dicembre 1797 *** 19 Glaciale Anno VI

Il Generale Berthier prende il posto di Bonaparte alla testa dell’armata d’Italia.



16 Dicembre 1797 *** 26 Glaciale Anno VI

IL DIRETTORIO:
– Dopo anni di abbandono, le vie di Parigi fAnno V

eramente schifo: sembrano fognature a cielo aperto.
Il Direttorio ha deciso di rimediare imponendo una tassa straordinaria, da pagarsi in moneta o con la prestazione di alcune giornate di lavoro non retribuite.



21 Dicembre 1797 *** 1 Nevoso Anno VI

Il Generale Bonaparte discute, con l’irlandese Wolfe Tone, l’eventualita’ di uno sbarco in Irlanda.



25 Dicembre 1797 *** 5 Nevoso Anno VI

Bonaparte viene eletto membro dell’Istituto Nazionale delle Scienze e delle Arti, al posto di Carnot che e’ stato proscritto.



28 Dicembre 1797 *** 8 Nevoso Anno VI

ROMA:
– Moti di protesta contro i francesi ed assassinio del Generale Duphot, mentre scortava l’ambasciatore francese a Roma, Giuseppe Bonaparte. L’attentato era diretto a quest’ultimo.



29 Dicembre 1797 *** 9 Nevoso Anno VI

IL DIRETTORIO:
– Vengono respinte le scuse del papa per l’assassinio del Generale Duphot.

Tags: ,