Il Romanticismo

Preromanticismo e romanticismo hanno le loro origini nel secolo XVIII secolo, in polemica con il secolo del lumi, mettono l’accento piuttosto sui valori del sentimento, della libertà creativa, dell’individualismo, ma che s’imporra definitivamente all’inizio dell’Ottocento. Sul piano letterario, promuovono un’idea di arte anticlassicistica, lontana dalle regole accademiche e antiilluministica, disinteressata al fine dell’utlità sociale e alla razionalità del pensiero. Esperienza culturale di transizione, il preromanticismo anticipa scelte tematiche che saranno tipiche del romanticismo:l’individualismo, ossia il nuovo interesse attribuito al soggetto singolo e alla sua interiorità ; il prelevare di un sentimento diffuso di malinconia, di nostalgia per le epoche passate in genere e in particolare per il Medioevo.
La rivolta romantica s’indirizza contro le forme di conoscenza scientifica e razionalistica, riscoprendo perciò alternativi: lo spiritualismo contro il meccanismo, la storia concreta contro l’astratta logica degli illuministi, i valori religiosi o più spesso i motivi del soprannaturale contro l’ateismp e il razionalismo dell’età dei lumi. Nell’età del Risorgimento in Italia fiorisce una letteratura d’intonazione patriottica che fonde le motivazioni civili con le nuove forme romantiche. Per quel che riguarda la pittura, ai soggetti della mitologia classica se ne sostituiscono altri legati alle leggende ossianiche, alla tradizione favolistica locale (spesso di ascendenza medioevale) e alla rappresentazione di una natura fortemente personificata.

Libro, Edizioni Scolastiche Bruno Mondatori- La letteratura / Libro, Zanichelli- Itinerario nell’arte B

Tags: ,