La rivoluzione inglese

Nel 1603 a Elisabetta I Tudor, che non lasciava eredi diretti, succedette sul trono il suo parente più prossimo, Giacomo I Stuart, che era già re di Scozia. Per la prima volta furono così unificate la corona inglese e quella scozzese. A partire dal regno di Carlo I Stuart (1625-49), la monarchia cercò di accentrare tutto il potere, abolendo i poteri del parlamento. Questo organo, creato dalla nobiltà durante il Medioevo per imporre un controllo sull’operato del re, era composto dalla Camera dei Lords (alta aristocrazia, nominato dal re) e dalla Camera dei Comuni (basso clero, piccola nobiltà e borghesia, eletti dalle categorie rappresentate). Il sovrano doveva sottoporre all’approvazione delle Camere tutte le leggi che prevedevano degli aumenti di spese. Quando Carlo I fu costretto a ricorrere ad esse per finanziare le sue spedizioni militari e i costi di mantenimento della sua lussuosa corte, si trovò a una forte opposizione, alla quale reagì sciogliendo il parlamento. Ne seguì una vera guerra civile fra sostenitori del re e sostenitori del parlamento. Questi ultimi trovarono in Oliver Cromwell un capo politico e militare. L’esercito da lui comandato fu in grado di combattere e sconfiggere quello del re. Condannato a morte, il re venne giustiziato nel 1649. L’Inghilterra di Cromwell divenne una repubblica. La repubblica finì con la morte di Cromwell (1658). L’ultimo degli Stuart, Giacomo II, cattolico, cercò di ristabilire un potere assoluto. Era tuttavia di carattere debole e indeciso, e quindi il parlamento riuscì a cacciarlo. Al suo posto, lo stesso parlamento chiamò sul trono la figlia Maria Stuart e il marito Guglielmo d’Orange, un nobile olandese, che dovettero giurare fedeltà alla Dichiarazione dei diritti. Solo dopo questo impegno furono incoronati (1689). Con questi eventi, noti nella storia d’Inghilterra come gloriosa rivoluzione, naque un nuovo sistema politico, cioè un nuovo modo di organizzare e govrnare lo Stato.

Libro, La monnier-Storia progetto modulare 2 / Libro, Edizioni Il capitello- Le radici del mondo attuale

Tags: ,