Posts Tagged ‘ assolutismo’

Diario della Rivoluzione Francese: 1791

3 Gennaio 1791

A.N.C.:

– Intimazione agli ecclesiastici, che ancora non l’hanno fatto, di prestare giuramento alla C.C.C. entro 24 ore.


4 Gennaio 1791

A.N.C.:

– Rifiuto della maggior parte dei deputati ecclesiastici di prestare giuramento.


12 Gennaio 1791

Occupazione del principato di Liegi da parte delle truppe austriache e ristabilimento dell’autorita’ del principe-ves...

La rivoluzione francese e la presa della Bastiglia

INDICE GENERALE (Dai primi moti al Consolato)
Dal 1770 al 1788 – Notizie e dati orientativi
Anno 1789
Anno 1790
Anno 1791
Anno 1792
Anno 1793
Anno 1794
Anno 1795
Anno 1796
Anno 1797
Anno 1798
Anno 1799

E’ stato scelto, per motivi di praticità, di non riportare riferimenti bibliografici sulla storia della Rivoluzione francese: la bibliografia è enorme e volumi su questo soggetto sono disponibili presso qualsiasi biblioteca. Comunque, per il lettore che volesse conoscere più a fondo ...

L’Asia post coloniale

Nel novembre 1971 si ha la nascita della repubblica del Bangladesh. Nel gennaio 1975 dallo sceicco Mujibur Rahman proclama la repubblica presidenziale. Nel giro di poche ore veniva attuato un contro-golpe da una parte di elementi moderni (filo-occidentali). Il 3 novembre 1975, veniva attuato un nuovo colpo di stato, capeggiato dal generale Khalid Musharaff, a sua volta rovesciato da un contro-golpe capeggiato dal generale Zair Rahman imponendosi sulla corrente filo-indiana e la modificazione del nome da repubblica democratica a repubblica islamica. Nel 1972 il Bangladesh si dava una costitu...

La Russia tra 600 e 700

La dinastia dei Romanov, salita al trono nel 1613, tentò di consolidare il potere degli zar, termine che in Russia indicava l’imperatore. Fu riorganizzata il sistema fiscale, giudiziario e amministrativom fu rafforzato l’eserciti e la Chiesa ortodossa venne sempre più sottomessa agli zar. Lo sviluppo dell’assolutismo toccò il suo culmine tra la fine del ‘600 e l’inizio del ‘700 con Pietro I il Grande, che usò l’ampio potere raggiunto per fare della Russia uno stato in gradi di competere con il resto d’Europa. La plurisecolare dinastia dei ...

L’Illuminismo

Il termine (in francese significa capacità illuminatrice) indica il vasto movimento di pensiero, originatosi nel XVIII sec. L’indirizzo dell’illuminismo fu di impegno costante nell’utilizzare la critica e la guida della ragione in ogni campo dell’esperienza umana. Scopo precipuo della corrente illuministica è quello di condurre i lumi della ragione in ogni settore, per sviluppare non solo il metodo scientifico, ma anche il modo di vivere, la cultura e le istituzioni. L’illuminismo si erse quindi contro l’assolutismo monarchico, la chiesa e l’aris...

Danimarca e Svezia tra 600 e 700

La posizione della Svezia nella Scandinavia e nel Baltico uscì notevolmente rafforzata dalla pace di Vestfalia che le consentì di aggiungere ai domini già precedentemente acquisiti dalla corona svedese, nuovi territori a occidente (Pomeriana, Brema, Verden, Wismar), raggiungendo una popolazione solo per metà svedese. Nel 1645, con la pace di Bronsebro, la Danimarca aveva dovuto cedere alla Svezia le isole baltiche di Gotland e Saarema, nonchè lo Jutland, Hariedalen e Hallan.
Cristina riuscì a far riconoscere il cugino Carlo Gustavo come suo successore e nel 1650 come suo erede...

L’Antico Regime

Nell’Antico Regime le gerarchie sociali non erano definite tanto dalla ricchezza e dalla posizione economica, qualto dal prestigio, dalla dignità e dalle prerogative riconosciuti ai diversi gruppi sociali. Si usa sintetizzare questo concetto dicendo che quella dell’Antico regime non era una società di classi, ma di ordini. Mantre classe è un concetto economico, ordine è un concetto di tipo giuridico. Ciascun ordine, inoltre, dava vita a istituzione (assemblee e deputati) incaricate di rappresentarne gli interessi presso il monarca, che incarnava il potere centrale. Il mode...

La rivoluzione russa

L’Impero russo continuò a espandersi territorialmente. Al suo interno convivevano decine di popoli, caratterizzati da lingue e tradizioni diverse. Popoli conquistati che chiedevano autonomia e indipendenza. Qualsiasi forma di opposizione o di dissenso era schiacciata dalla reppresione zarista. Un tentativo di cambiamento venne operato dallo zar Alessandro II (1818-1881) che nel 1861 abolì la servitù della gleba. I Kulaki, cioè i medi proprietari, acquistarono parte delle terre pagandole a poco prezzo dei contadini schiacciati dai debiti. Nell’Ottocento l’economia russa...

Verso l’assolutismo regio francese

Dal punto di vista politico il XVII secolo fu caratterizzata da un forte concentramento del potere nelle mani del sovrano. Questo fenomeno viene definito dagli storici dell’assolutismo regio. L’estensione dei poteri della monarchia una complessa organizzazione di collaboratori e amministratori, scelti fra quanti, anche se non erano nobili, avevano precise competenze giuridiche e finanziarie. Tuttavia all’inizio del Seicento c’erano molti ostacoli da superare.
Prendiamo il caso della Francia. Poichè essa si era formata lentamente nei secoli attraverso annession...

Il Calvinismo in Francia

La pacificazione di Augustea (1555) aveva sancito la fine dell’unità religiosa dell’Europa. Sul piano politico, l’uomo che incarnò nel modo più compiuto lo spirito della Controriforma fu il re di Spagna Filippo II d’Asburgo (1556-98). La potenza economica spagnola derivava proncipalmte dal controllo, diretto o indiretto, su pressochè tutta la penisola italiana e sui Paesi Bassi. La Spagna, per il lusso della sua aristocrazia e per rifornire le colonie, consumava più di quanto produceva: era quindi costretta a importare beni (persino i cereali), “bruciando...