Posts Tagged ‘ celti’

Celti: i rapporti con Roma

I rapporti con Roma

Nel 322 a.C. i Senoni ed i Boi avevano colonizzato la Gallia Cisalpina ed erano scesi sino alle Marche, annientando gli Etruschi, che avevano fondato la Lega delle Dodici Città, e le popolazioni italiche.
Il primo contatto di Roma con i Celti fu nel 387 a.C., quando Brenno, capo dei Senoni, presso il fiume Allia ottenne una grande vittoria e marciò su Roma, saccheggiandola ed incendiandola.
I Romani si rifugiarono sulla rocca del Campidoglio dove furono presi d’assedio, senza capitolare. Qui si assistette all’episodio di Brenno che, per...

Celti: la religione celtica

Religione

Secondo la tradizione Eracle, divinità – eroe ellenico, giunto in Gallia, fondò Alesia e si invaghì di una principessa locale. Questa colpita dal suo vigore e dalla sua possenza fisica, si unì all’eroe orientale. Frutto dell’unione fu il giovane Galates, che salito al trono, diede il suo nome al popolo: galati o galli. Questa tesi propagandistica dimostra il legame tra Occidente ed Oriente
La religione celtica ha molte affinità con le religioni delle culture indoeuropee, in particolare con quella scita. Essa si basa su concetti molto semplici:...

Celti: lo sviluppo

Sviluppo

I Celti erano composti da diverse tribù, ognuna delle quali si diffuse in uno specifico territorio. Si difesero dai Romani, dai Germani e dalle invasioni asiatiche. Nel corso delle loro migrazioni popolarono un vasto territorio. Videro lo sviluppo di diverse società (kurgan, halstattiana, lateniana) che corrispose anche ad uno sviluppo economico e sociale.
In base alla premessa fatta in precedenza, possiamo visualizzare la seguente situazione, legata sia al popolo celtico che alla regione di influenza relativa, frutto di continue migrazioni:
Serbia: Scordisci...

Celti: la società celtica

Società

Il tessuto sociale celtico si articolava su tre livelli: il druida, sommo sacerdote che presso i Galli aveva il nome di virgobrete (in realtà questo era più un magistrato), uomo di legge, di scienze esoteriche, indovino, conoscitore degli astri e della natura, medico, interprete dei sogni; il cavaliere, uomo di potere economico, politico e militare, la cui fonte di ricchezza era il bestiame (periodo hallstattiano) e l’industria ed il commercio (periodo lateniano); il popolo, composto da servitori. In realtà le decisioni più importanti spettavano al druida. Dunque...

Cartagine e i cartaginesi

Cartagine e i cartaginesi

Intorno all’800 a.C. alcuni abitanti di Tiro migrarono in Africa e fondarono Cartagine. Questo episodio è stato tramandato ai posteri attraverso il mito della regina Didone, che conobbe anche Enea, secondo quanto scrisse Virgilio. Questa regina era conosciuta con il nome di Elissa, figlia di Pigmalione, che per diventare re, fece uccidere suo marito. Con Elissa si schierarono diversi patrizi tirii ed essa decide di lasciare la propria patria, portando un tesoro con se e riuscì a fuggire con un tranello. Arrivata a Cipro, trovò delle donne che si u...

Diario della Rivoluzione Francese: 1792

2 Gennaio 1792

A.N.L.:

– Decreto che istituisce e fa decorrere dal 1º Gennaio 1789 l’ “era della liberta’ “.


16 Gennaio 1792

A.N.L.:

– Decisione di eliminare e riorganizzare completamente il servizio di guardia personale del re.

Le guardie addette alla casa reale comprendevano:

– 2 reggimenti di Guardie Francesi per un totale di 5.078 uomini

– 1 reggimento di Guardie Svizzere pari...

Diario della Rivoluzione Francese: 1795

2 Gennaio 1795 *** 13 Nevoso Anno III

LA CONVENZIONE:

– Viene ristabilita la liberta’ di commercio con l’estero.

Come era avvenuto nel 1788-1789, anche l’inverno 94-95 si manifesta estremamente rigido mettendo in seria difficolta’ le popolazioni gia’ stremate da anni di carestia e di disoccupazione.



5 Gennaio 1795 *** 16 Nevoso Anno III

LA CONVENZIONE:

– Votato un decreto per la fondazione dell’Istituto dei Sordomuti...

Il trecento in Europa

Dalla morte di Federio II il titolo imperiale, che addirittura per una ventina d’anni (1256-1273) non fu attribuito, ebbe un valore poco più che onorifico. L’imperatore era eletto dai feudatari tedeschi, i reali detentori del potere di Germania, che avrebbe dovuto essere il nucleo principale dell’Impero invece era diviso in un centinaio di Stati.

Dal 1438 gli imperatori furono scelti all’interno della dinastia degli Asburgo. Questo fatto ridiede un certo prestigio alla carica imperiale, che però non riqcuistò una reale autorità sopranazionale.
Quanto...

Napoleone Bonaparte e il suo Impero

Secondo genito di Carlo Bonaparte, un piccolo nobile còrso ma molto influente nell’isola, Napoleone nasce ad Ajaccio nel 1769.
Napoleone comprese che, nell’instabile situazione della Francia, l’esercito poteva divenire il perno della vita politica. Ufficiale di artiglieria durante la Rivoluzione, dal 1795 lega la sua fortuna a quella di Barras, la cui fiducia, assieme alla protezione di Giuseppina Beauharnais (da lui sposata nel 1796), gli fanno ottenere prima il comando dell’esercito interno, poi quello dell’armata d’Italia che guida in una campag...

Verso l’assolutismo regio francese

Dal punto di vista politico il XVII secolo fu caratterizzata da un forte concentramento del potere nelle mani del sovrano. Questo fenomeno viene definito dagli storici dell’assolutismo regio. L’estensione dei poteri della monarchia una complessa organizzazione di collaboratori e amministratori, scelti fra quanti, anche se non erano nobili, avevano precise competenze giuridiche e finanziarie. Tuttavia all’inizio del Seicento c’erano molti ostacoli da superare.
Prendiamo il caso della Francia. Poichè essa si era formata lentamente nei secoli attraverso annession...