Posts Tagged ‘ marx’

Diario della Rivoluzione Francese: 1795

2 Gennaio 1795 *** 13 Nevoso Anno III

LA CONVENZIONE:

– Viene ristabilita la liberta’ di commercio con l’estero.

Come era avvenuto nel 1788-1789, anche l’inverno 94-95 si manifesta estremamente rigido mettendo in seria difficolta’ le popolazioni gia’ stremate da anni di carestia e di disoccupazione.



5 Gennaio 1795 *** 16 Nevoso Anno III

LA CONVENZIONE:

– Votato un decreto per la fondazione dell’Istituto dei Sordomuti...

Il sessantotto e le nuove frontiere del costume

Come abbiamo visto, le società occidentali conobbero nel dopoguerra una lunga fase di sviluppo che ebbe come suoi elementi portanti la crescità economica, che si traduceva in aumento di reddito e dei consumi. Questo equilibrio iniziò a entrare in crisi alla fine degli anni sessanta, con l’esplosione di quel movimento generalizzato di protesta chje, nel linguaggio storico-politico, è comunemente indicato come il Sessantotto. Il Sessantotto interessò gli Stati Uniti, l’Europa occidentale, l’America latina, il Giappone e si fece sentire anche al di là della cortina d...

L’Africa post coloniale

In Algeria, nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre 1954, una cinquantina di operazioni vennero condotte contro caserme, gendarmerie, piccole postazioni militari. Il contesso della Soumman riunì in agosto i principali capi dell’inseruzione, che costituirono un Comitato di coordinamento e d’esecuzione (CCE). Si dovette attendere il discorso del generale De Grulle del 16 settembre 1959 perché fosse compiuto un passo decisivo verso la pacificazione. Il referendum per l’autodeterminazione (1° luglio 1962) decretò l’indipendenza.

Con la fine della lotta...

La rivoluzione nasseriana

Fu proprio in Asia che scoppiò il primo conflitto legato alla guerra fredda: la guerra di Corea (1950-1953). Alla fine della guerra la Corea era stata divisa in due parti: la Corea del Nord, guidata da un governo comunista e la Corea del Sud alleata degli americani. Nel 1950 la Corea del Nord aggredì quella del Sud. La guerra terminò nel 1953, con la riaffermazione del confine delle due Coree.
Ma la crisi più grave fu senz’altro quella che si svolse a poche migliaia della costa degli USA: a Cuba. Fidel Castro, uomo politico cubano (presso Santiago di Cuba 1926). Figlio di un...

La guerra fredda

Fu proprio in Asia che scoppiò il primo conflitto legato alla guerra fredda: la guerra di Corea (1950-1953). Alla fine della guerra la Corea era stata divisa in due parti: la Corea del Nord, guidata da un governo comunista e la Corea del Sud alleata degli americani. Nel 1950 la Corea del Nord aggredì quella del Sud. La guerra terminò nel 1953, con la riaffermazione del confine delle due Coree.
Ma la crisi più grave fu senz’altro quella che si svolse a poche migliaia della costa degli USA: a Cuba. Fidel Castro, uomo politico cubano (presso Santiago di Cuba 1926). Figlio di un...

La formazione delle due Cine e annessione del Tibet alla Repubblica Popolare

Nei porti meridionali della Cina, aperti ai contatti internazionali, si era andata formando una nuova classe sociale, la borghesia. Borghesi, intellettuali e studenti diedero i loro consensi al primo partito organizzato con criteri moderni, il Kuonomintang, fondato nel 1904 e diffuso nelle regioni meridionali, che preconizzava uno stato repubblicano, la nazionalizzazione di alcuni servizi pubblici e fomentò sommosse che portarono alla caduta dell’impero. La repubblica (1911) nata fragile, malvista dalle grandi potenze, si traformò ben presto in una dittatura. Intanto il Tibet conseg...

La rivoluzione russa

L’Impero russo continuò a espandersi territorialmente. Al suo interno convivevano decine di popoli, caratterizzati da lingue e tradizioni diverse. Popoli conquistati che chiedevano autonomia e indipendenza. Qualsiasi forma di opposizione o di dissenso era schiacciata dalla reppresione zarista. Un tentativo di cambiamento venne operato dallo zar Alessandro II (1818-1881) che nel 1861 abolì la servitù della gleba. I Kulaki, cioè i medi proprietari, acquistarono parte delle terre pagandole a poco prezzo dei contadini schiacciati dai debiti. Nell’Ottocento l’economia russa...

Il colonialismo in Corea

La Corea è stata trascinata nel modo più violento nel mondo moderno dalla penetrazione e dalla conquista imperialista. Nel giro di pochi anni, si passa dai primi tentativi (falliti) di penetrazione militare americana e francese tra il 1866 e il 1871 alla lotta tra cinesi e giapponesi, culminata nella guerra del 1894, dalle quale il Giappone uscì come la potenza che di fatto controllava la Corea, fino alla guerra russo-giapponese del 1904-5 con la sconfitta russa e la definitiva sanzione dell’egemonia giapponese in Corea. Nel giro di pochi anni si passò dal controllo giapponese del...

La prima rivoluzione industriale

A partire dal Cinquecento in Europa, dopo la scoperta dell’America e l’esplorazione in Africa e in Oriente, vengono introdotte e coltivate piante prima sconosciute come il mais, la patata, la canna da zucchero, il tè, il caffè, il cacao. Queste nuove specie sono solo un oggetto di curiosità , ma nei decenni centrale del Settecento portano a ua vera e propria rivoluzione dei consumi. I miglioramenti delle tecniche agricole consentirono di più e quindi di evitare i pericoli delle carestie, favorendo un’alimentazione più regolare.
Si trattò di una crescita quantit...

Popper Karl

Nasce a Vienna nel 1902 da una famiglia ebraica e muore nel 1994. Si avvicinò ben presto al Circolo di Vienna ma non vi partecipò mai. In seguito alle leggi razziali si trasferì prima a Cambridge, poi ad Oxford e in Nuova Zelanda tenendo conferenze sul suo razionalismo critico. Popper rappresentò il punto di riferimento della riflessione scientifica e filosofica di tutto il ‘900. Fu un grande musicista. Le sue opere filosofiche più importanti sono: “La logica della ricerca”, “Congetture e confutazioni”, “Città aperta”.
E...