Unificazione del Canada

Nel 1840 il parlamento britannico varò una nuova costituzione, l’Atto di unione, in forza del quale Alto Canada e Basso Canada venivano unificati legislativamente (province del Canada Unito). La nuova carta costituzionale accordava alla provincia inglese, di 450.000 abitanti, lo stesso numero di deputati della provincia francese, di 650.000 abitanti. Inoltre la lingua francese non era più riconosciuta come lingua ufficiale. A partire da allora i governatori presiedettero l’amministrazione del Canada ma non la diressero più.
La riforma costituzionale venne accolta con soddisfazione dall’opinione pubblica. Tra l’altro, una delle prime leggi approvate dal parlamento del Canada Unito riguardò la restaurazione del francese come lingua ufficiale. L’abolizione dei privilegi del clero protestante nell’Alto Canada e delle signorie nel Basso Canada decuplicò la colonizzazione. I delegati del Canada Unito presentarono al congresso delle Province Marittime il progetto di un’unione delle cinque province, unione che avrebbe raddoppiato le forze militari e decuplicato il volume degli scambi (conferenza di Quebec, ottobre 1864). Nel dicembre 1866, infatti, i delegati delle province, fatta eccezione per quelli dell’isola Principe Edoardo che non avevano dato la loro adesione, definirono a Londra i termini della Federazione; il parlamento inglese promulgò, il 28 marzo 1867, la legge costitutiva del nuovo Stato, entrata in vigore il 10 luglio dello stesso anno.
In queste due regioni l’unica attività economica era ancora costituita dalla caccia e dalla lavorazione delle pellicce, nonostante la fondazione, a operadi lord Selkirk, nel 1811, di una piccola colonia agricola alla confluenza del Red River e dell’Assiniboine. Il Canada, acquistatone nel 1869 il territorio, istituì la provincia del Manitoba, e nonostante una sollevazione di breve durata dei meticci inglesi e francesi guidati da Louis Riel, anche questa provincia si unì nel 1870 alla Federazione canadese. Quanto al territorio compreso tra le Montagne Rocciose e il Pacifico, che era stato scoperto dagli Spagnoli (1774), esplorato da Cook (1778) e rivendicato da Vancouver (1782), esso aveva una scarsa popolazione, concentrata attorno ai due insediamenti di Victoria e di Vancouver. Costituitosi in provincia con il nome di Columbia Britannica, si unì, nel 1871, al Canada federato. Infine, anche l’isola Principe Edoardo entrò a far parte della Federazione nel 1873.